Altri prodotti

SANIFICATORE AD OZONO OZONEXT

COS'E' L'OZONO

 

L'Ozono (O3) è un gas naturale altamente instabile, con una molecola composta da 3 atomi di Ossigeno. Il ciclo di vita dell’Ozono è molto breve e in poco tempo, si riconverte in Ossigeno (O2).

Grazie al suo fortissimo potere ossidante, l’Ozono è riconosciuto a livello mondiale come una delle soluzioni più valide per la sanificazione di oggetti e ambienti.

L’efficacia dell’utilizzo dell’Ozono è stata convalidata con il protocollo del 31/07/1996 nr. 2448 dal Ministero della Sanità (attuale Ministero della Salute) che lo ha indicato “presidio naturale per la sterilizzazione di ambienti contaminati da batteri, virus, spore e muffe e acari e dalla FDA statunitense che lo certifica nei processi alimentari (vedi pag.8).

L'utilizzo dell'Ozono comporta comunque dei rischi che vanno conosciuti ed evitati per un uso sicuro ed efficace. E' infatti risaputo che l'Ozono in alte concentrazioni è dannoso per la salute umana e animale, per questo motivo è imprescindibile affidarsi ad un prodotto di qualità che abbia tutti gli accorgimenti possibili per evitare rischi.

Highlight

OZONEXT con i sui prodotti propone soluzioni utilizzabili in tutta tranquillità da chiunque grazie agli avvisi chiari e semplici.

VIRUS

VIRUS E METODI DI SANIFICAZIONE

La letteratura scientifica degli ultimi 10 anni ci insegna che uno dei metodi più efficaci per sanificare oggetti, ambienti e cibo da un virus è l'ozono. Nello specifico, l'O3 è da tempo utilizzato con successo nell'inattivazione di ceppi virali più aggressivi del COVID-19 e per questo motivo gran parte della comunità scientifica è molto fiduciosa sulla sua efficacia.

CON QUALE MECCANISMO L’OZONO ELIMINA I VIRUS?

L’ossidazione è il processo tramite cui l'Ozono provoca l'inattivazione dei virus. Sfruttando il suo alto potere ossidante, l'O3 inattiva i recettori virali specifici che il virus utilizza per la creazione del legame con la cellula da invadere.

Highlight ISS COVID-19 n. 25_2020

L’utilizzo dell’ozono è attualmente consentito a livello internazionale in campo alimentare, per i servizi igienico-sanitari di superficie e acque potabili (FDA, USDA, US-EPA, CNSA).

INDICAZIONI DALL'ISTITUTO SUPERIORE DELLA SANITA'

Rapporto ISS COVID-19 n. 25/2020 dichiara che:

"L’ozono generato in situ a partire da ossigeno è un principio attivo ad azione “biocida” in revisione ai sensi del BPR2 come disinfettante per le superfici (PT2 e PT4) e dell’acqua potabile (PT5) e per impiego nelle torri di raffreddamento degli impianti industriali (PT11). Sebbene la valutazione non sia stata completata, è disponibile un’ampia base di dati che ne conferma l’efficacia microbicida anche sui virus (20-27)."

Per maggiori dettagli visitare il link relativo: https://www.iss.it/rapporti-covid-19/-/asset_publisher/btw1J82wtYzH/content/id/5392909  

BATTERI

CON QUALE MECCANISMO L’OZONO ELIMINA I BATTERI?

Sfruttando l'alto potenziale ossidante, l’Ozono attacca i batteri mediante ossidazione distruggendo direttamente la loro parete cellulare. I batteri muoiono, quindi, per la perdita del citoplasma che li mantiene in vita. Questo fenomeno si chiama PEROSSIDAZIONE LIPIDICA.

MINISTERO DELLA SALUTE

Italia - Il Ministero della Sanità, con protocollo del 31 Luglio 1996 n°24482, ha riconosciuto l’utilizzo dell’ozono nel trattamento dell’aria e dell’acqua, come presidio naturale per la sterilizzazione di ambienti contaminati da batteri.

Highlight

Poiché agisce istantaneamente, a differenza di altri metodi di sanifica, l’Ozono non consente lo sviluppo di ceppi patogeni resistenti, un problema crescente per l’industria degli alimenti freschi.

ODORI, MUFFE, FUNGHI E PICCOLI INSETTI

Highlight

L'Ozono, inoltre, è utilizzato in bassissime concentrazioni anche per deodorare gli ambienti dal momento che - nelle giuste concentrazioni - rilascia nell'ambiente un gradevole profumo di pulito.

ELIMINAZIONE DI ODORI, MUFFE, FUNGHI E PICCOLI INSETTI CON L'OZONO

Sanificare un ambiente tramite l'Ozono non significa utilizzare un valido strumento solamente contro virus e batteri. L'O3 è altamente performante grazie al suo potere ossidante anche contro muffe, funghi e piccoli insetti. Il principio di funzionamento è sempre basato sull'ossidazione: l'ozono attacca muffe e funghi presenti sugli oggetti e negli ambienti da sanificare e li elimina senza un intervento manuale dell'utilizzatore.

E' da sottolineare infine che l'ozono è utile in bassissime concentrazioni anche per deodorare gli ambienti.

CARATTERRISTICHE GENERALI

Le caratteristiche degli ozonificatori OZONEXT permettono a chiunque di sfruttare le ottime proprietà sanificanti dell'ozono. Gli utilizzi di questo prodotto sono tra i più diversificati e non richiedono operatori esperti per essere eseguiti.

SEMPLICE DA UTILIZZARE

La comoda interfaccia, infatti, agevola tutte le operazioni di programmazione del generatore attraverso comandi facili ed intuitivi. In aggiunta, OZONEXT ha predisposto i propri prodotti di modalità preimpostate per velocizzare e semplificare al massimo le operazioni di sanifica.

COMPLETO E SICURO

OZONEXT non si limita ad offrire un prodotto di alta qualità Italiana ed una semplicità d'utilizzo unica. Tutti gli strumenti OZONEXT sono corredati anche da di un sistema di notifica che, tramite allarmi visivi/acustici, garantisce una ottimale comunicazione all'utente dei i vari cicli di sanificazione.

Highlight

OZONEXT ha predisposto i propri prodotti di modalità preimpostate per velocizzare e semplificare al massimo le operazioni di sanifica.

PERCHE' L'OZONO?

Utilizziamo spesso detergenti nella nostra vita quotidiana per pulire le superfici, ma questo spesso non basta per ottenere un vero risultato contro virus, batteri, muffe e insetti. Su di un oggetto, in un ufficio, una casa, un negozio, etc. ci sono numerosi punti in cui con un straccio imbevuto di un sanificante non potremo mai arrivare.

Per questo motivo ogni giorno respiriamo e siamo a contatto con queste superfici non sanificate.

In aggiunta, la pulizia mediante agenti chimici, oltre non poter garantire una copertura totale, presenta ulteriori svantaggi. Infatti, al giorno d'oggi sono sempre più diffusi i fenomeni di allergia agli agenti chimici, presenti sia negli alimenti che nell’ambiente che ci circonda.

 

Di contro esistono altre tecnologie alternative all'Ozono che permetto di evitare l'utilizzo di agenti chimici come la sanificazione per raggi UV. Comunque, quest'ultima è generalmente costosa e anch'essa non permette di raggiungere tutte le superfici presenti in un ambiente.

Highlight

L’azione dell’O3 sanifica l'aria dagli agenti patogeni come virus, batteri, muffe e spore. La sanificazione si esercita anche sulle superfici tessili quali tessuti, tappeti, moquette e sugli oggetti presenti nell’area trattata. La ragione di questo è il fatto che l'Ozono è un gas che si espande nell'ambiente con la medesima diffusione dall'aria.

PERCHE' IL GENERATORE AD OZONO?

ELIMINA VIRUS, BATTERI, MUFFE, FUNGHI SPORE E INSETTI PRODUCE L'OZONO NATURALMENTE DALL'ARIA

NON HA BISOGNO DI RICARICHE O CONSUMABILI; 100% NATURALE

PENETRA IN PROFONDITA NEI TESSUTI E NEI PUNTI

PIU' DIFFICILI DA RAGGIUNGERE (vestiti, scarpe, moquette, tappezzeria)

NON UTILIZZA SOSTANZE CHIMICHE NON LASCIA RESIDUI NOCIVI

SI RICONVERTE IN OSSIGENO NATURALMENTE SANIFICA QUALSIASI AMBIENTE

SANIFICA QUASIASI OGGETTO E' SEMPLICE NELL'UTILIZZO NON LASCIA CATTIVI ODORI

SETTORI DI UTILIZZO

  • AUTOMOTIVE:

Carrozzerie Auto noleggio

Officine di riparazione. Camper a noleggio

Bus e Corriere Taxi e NNC Ambulanze Trasportatori Corrieri

  • SOCIETA’ SPORTIVE:

Spogliatoi Palestre

Mezzi di trasporto Attrezzatura sportiva

  • AMBIENTI PROFESSIONALI:

Aziende Uffici

Sale d'attesa Negozi

Prodotti (alimentari, scarpe, vestiti, etc.)

  • TURISMO:

Alberghi

Bed & Breakfast

Case e appartamenti in affitto Interni di imbarcazioni a noleggio Bar

Ristoranti

Rifugi di Montagna

  • LUOGHI PUBBLICI

Comuni Scuole Oratori

Centri di aggregazione Mezzi pubblici

Carrozze treni e metropolitane

APPROVAZIONI

ITALIA - MINISTERO DELLA SALUTE:

Il Ministero della Sanità con protocollo del 31 Luglio 1996 n° 24482, ha riconosciuto l'utilizzo dell'ozono nel trattamento dell'aria e dell'acqua, come presidio naturale per la sterilizzazione di ambienti contaminati da batteri, virus, spore, muffe ed acari (L'estratto di questa creazione al protocollo del 31 luglio 1996, è stata pubblicata in un documento ufficiale sul sito www.salute.gov.it - Ministero della Salute - con pubblicazione n. 1514 alla pagina 7).

EUROPA:

In Europa l'utilizzo di Ozono ai fini alimentari è stato introdotto nel 2003 per la disinfezione e sterilizzazione durante i processi di imbottigliamento dell’acqua. Infatti la Direttiva 2003/40/CE della Commissione EFSA del 16 Maggio 2003 ha determinato l’elenco, i limiti di concentrazione e le indicazioni di etichettatura per i componenti delle acque minerali e delle acque sorgive.

USA:

Il National Organic Program (NOP), cioè il nuovo regolamento per l’agricoltura biologica degli Stati Uniti, emanato dall’USDA, il Dipartimento di Stato per l'Agricoltura, ha approvato l'Ozono quale principio attivo per la sanificazione di superfici (plastiche e inox) a contatto diretto con alimenti senza necessità di risciacquo e senza nessun residuo chimico.

Highlight

La FDA (Food and Drug Administration) - l’Ente governativo statunitense per la regolamentazione dei prodotti alimentari e farmaceutici - e l'EPA (Environmental Protection Agency) - l'Agenzia per la protezione dell'ambiente degli Stati Uniti d'America - ammettono l’impiego di Ozono come agente antimicrobico in fase gassosa o in soluzione acquosa nei processi produttivi di carne, uova, pesce, formaggi, frutta e verdura. In particolare, riconosce l’Ozono come elemento GRAS (Generally Recognized As Safe), cioè come additivo alimentare secondario sicuro per la salute umana.

STUDI SCIENTIFICI

RICERCHE

Dai dati ottenuti da una ricerca svolta presso l’Università degli Studi di Trieste - Dipartimento di Scienze della

Vita (progetto D4 Rizoma anno 2007-2008) si evidenzia un

abbattimento della carica microbica di oltre il 90%

con concentrazioni non inferiori ai 2 ppm per almeno 6 ore di trattamento.

A concentrazioni più elevate si otteneva lo stesso risultato diminuendo il tempo di trattamento. Secondo studi effettuati dall’Università degli Studi di Pavia, Dip. di Scienze Fisiologiche Farmacologiche nel 2004, in una stanza di 115 m cubi trattata con ozonizzazione per 20 minuti la carica batterica dell’aria è stata ridotta del 63% e quella di lieviti e muffe del 46,5%, mentre la carica batterica delle superfici è stata ridotta del 90% e quella dei lieviti e muffe del 99%.

PRINCIPALI VALIDAZIONI SCIENTIFICHE INTERNAZIONALI

Tra le altre principali validazioni scientifiche internazionali riguardanti l'Ozono dobbiamo ricordare:

  • • Il 26 Giugno 2001 la FDA (Food and Drug Administration) ammette l’impiego dell’ozono come agente antimicrobico in fase gassosa o in soluzione acquosa nei processi produttivi;
  • • Il documento 21 CFR parte 173.368 ha dichiarato l’ozono come elemento GRAS (Generally Recognized As Safe) cioè un additivo alimentare secondario sicuro per la salute umana;
  • • La USDA (United States Department of Agriculture) nella FSIS Directive 7120.1 approva l’uso dell’ozono a contatto con il prodotto crudo, fino ai prodotti freschi cotti e ai prodotti appena prima dell’imballaggio;

Highlight

UNIVERSITA' DI NARA: CONFERMATA L'EFFICACIA CONTRO IL COVID-19

Un gruppo di ricerca della Facoltà di Medicina dell’Università di Nara in Giappone, diretto dal professor Toshikazu Yano del dipartimento malattie infettive e patogene e dal prof. Kei Kasahara del centro per le malattie infettive, ha effettuato un esperimento finalizzato a verificare le potenzialità dell’ozono per sanificare gli ambienti e disattivare il virus Covid-19. L’esperimento, ripetuto più volte, è completamente riuscito dimostrando che l’ozono è in grado di disattivare e distruggere il coronavirus. Per comunicare questa buona notizia, la Facoltà di Medicina dell’Università di Nara ha diffuso, in data 14 maggio 2020, un comunicato stampa in cui ha illustrato alcuni dettagli della sperimentazione.

PRINCIPALI VALIDAZIONI SCIENTIFICHE ITALIANE

  • • Università di Napoli “Federico II” - prove in vitro del potere inattivante dell’ossigeno nascente verso enterobatteri patogeni e assenza di mutazioni genetiche;
  • • Università di Udine - Dipartimento di scienze degli alimenti prot. 219/94

-test di decontaminazione su superfici piane di attrezzature adibite a lavorazioni carni salmonelle - listerie;

  • • Università degli Studi di Parma - Istituto di microbiologia - prove di verifica della capacità sterilizzante su colonie batteriche e .coli s.aureus - ps.aeruginosa - str duranS;
  • • Ministero della Sanità Istituto Superiore di Sanità-Dipartimento Alimentazione e nutrizione veterinaria, protocolli depositati certificazioni, protocollo 24482 31/07/96;
  • • Il 27 Ottobre 2010 il CNSA (comitato per la sicurezza alimentare), è un organo tecnico consultivo che opera all’interno del Ministero della Salute, ha espresso un parere favorevole sul trattamento con ozono dell’aria negli ambienti di stagionatura dei formaggi;
  • • Il 16 maggio 2020 l'Istituto Superiore di Sanità, nel rapporto ISS-COVID-19 n. 25/2020, ha riconosciuto l'Ozono come sanitizzante;
  • • La Società Italiana di Medicina Generale ha attuato nel 2020 il progetto “Safe Zone” per sanificare oltre 100 Studi Medici di Famiglia in 100 giorni. I processi di sanificazione riguarderanno sia i locali dell’ambulatorio che la sala di attesa tramite generatori di ozono per la sanificazione professionale.

DEFENDER 10

Questo compatto generatore di Ozono, con un cuore altamente tecnologico e innovativo, è dotato di un controllo digitale ed una potente camera di generazione che consente di produrre fino a un massimo di 10 g / ora di Ozono per la sanificazione di tutti gli ambienti e oggetti.

Dopo avere impostato i parametri, basta posizionarlo all’interno dell’ambiente da sanificare e premere start per dare inizio alla procedura di sanificazione.

A questo punto, Defender 10 trasforma l’Ossigeno presente nell’aria in Ozono diffondendolo nell’ambiente per una perfetta sanificazione.

SICURO, POTENTE E DI QUALITA’

Semplice ed intuitivo da utilizzare grazie al display digitale per la visualizzazione e il controllo dei parametri di sanificazione.

Segnalazioni ottiche e acustiche di countdown della fase iniziale, erogazione di Ozono in corso e periodo della fase di sanificazione

Interruttore bipolare di sicurezza separato dal timer per prevenire accensioni accidentali dell’apparecchio

Produzione di 10 g/ora di ozono.

Camera di generazione e canalizzazione del flusso di Ozono in acciaio inossidabile

Struttura portante in fibra antiurto con comandi protetti e frontale inclinato con ampia visibilità da ogni angola- zione.

Controllo con microprocessore 32 bit, core 72MHz, per  un controllo di alto livello ed una efficienza assoluta.

COME FUNZIONA

Il dispositivo è programmabile tramite la comoda interfaccia frontale. Si può regolare tramite due principali parametri a seconda delle esigenze: tempo e metri cubi. Per una maggior comodità di utilizzo DEEFENDER10 è dotato di 99 programmi memorizzabili e di 4 programmi preimpostati per auto, furgoni, stanze di taglia piccola, stanza di taglia medio-grande.

ESEMPIO DI CICLO DI UTILIZZO DI DEFENDER10

IMPOSTAZIONE. La procedura di impostazione è possibile sia per m3 che minuti. Si possono impostare i 4 comodi programmi pre-programmati o partire da essi per trovare la configurazione migliore per le proprie esigenze.

COUNTDOWN (led rosso lampeggiante) durante il quale tutte le persone/animali devono essere già fatte uscire dall’ambiente da sanificare in quanto la concentrazione di ozono nell’aria, dopo qualche minuto, è nociva per l’uomo. Potrete ritornarvi solo alla fine della sanificazione. SATURAZIONE (led rosso acceso in modo fisso) durante il quale l’ozonizzatore eroga l’ozono per il tempo necessario a raggiungere la quantità PPM per abbattere i batteri, virus, etc.

MANTENIMENTO (led rosso lampeggiante) durante il quale l’ozonizzatore mantiene la quantità ideale di ozono e ne determina la permanenza necessaria nell’ambiente / autoveicolo per procedere all’eliminazione degli agenti patogeni come previsto dagli standard medico chirurgici.

DECADIMENTO (led rosso lampeggiante). Dopo aver ozonizzato l'ambiente attendere il tempo di decadimento durante il quale la quantità di ozono si riduce a concentrazioni tollerabili per gli esseri umani e animali.

SCHEDA OZONEXT DEFENDER 10_web ITA.pdf
Scarica il file PDF